giovedì 4 dicembre 2014

MATTEO SALVINI E IL CORO CONTRO I NAPOLETANI



Festa di Pontida 2009. Un bicchiere di birra in mano, il deputato ed europarlamentare della Lega Matteo Salvini, con un bicchiere di birra in mano e attorniato da con un gruppo di persone lancia un ritornello: «Senti che puzza,scappano anche i cani. Sono arrivati i napoletani...».



Il video risale al 13 giugno 2009 e Salvini, noto soprattutto per provocazioni razziste come quella di creare vagoni della metropolitana separati per gli extracomunitari, è attorniato da un gruppo di militanti con i bicchieri in mano che scattano foto con lui e gli intonano un coretto. Poi l'esponente leghista alza il bicchiere e canta, seguito dai presenti che lo chiamano "capogruppo" (Salvini è consigliere comunale a Milano e segretario provinciale della Lega Nord): «Senti che puzza, scappano anche i cani. Sono arrivati i napoletani...Son colerosi e terremotati...Con il sapone non si sono mai lavati...».

l leghista si è poi dimesso da deputato del parlamento italiano dopo la lunga giornata di polemiche.L'esponente del Carroccio, che è eletto anche al Parlamento europeo non rinuncia però all'incarico comunitario.

Matteo Salvini, in una nota, torna a precisare che le sue dimissioni da deputato sono dovute «solo ed esclusivamente a motivi burocratici» legati all'elezione al Parlamento europeo «e alla scadenza dei termini per l'opzione». «Non sono assolutamente riconducibili - aggiunge - alle polemiche relative alla mia persona».

Salvini rivolge quindi «i migliori auguri» a Marco Desiderati, sindaco di Lesmo, che gli subentrerà alla Camera. «Mi preparo - conclude - a lavorare come parlamentare europeo nell'interesse del Nord, di Napoli e dei napoletani»

mader