sabato 11 ottobre 2014

DI PIETRO LASCIA L’IDV E SI CANDIDA A SINDACO DI MILANO



La Festa Nazionale di Italia dei Valori che si è tenuta a Sansepolcro ha sancito il definitivo distacco con Antonio Di Pietro, uscito definitivamente dal partito.

Di Pietro augura un "buon viaggio" agli ex compagni di partito, ma è pronto a cercare nuovi e diversi soggetti a cui appoggiarsi, possibilmente che non appoggino il Partito Democratico su tematiche come "riforma costituzionale, Italicum, giustizia", perché, "per storia personale e politica", l'ex leader dell'Idv dice di non potere appoggiare una linea simile.


Lo ha detto a Beatrice Borromeo, in un'intervista concessa al Fatto quotidiano, in cui ha raccontato le sue nuove ambizioni.


"Mi candiderò come sindaco di Milano", ha annunciato l'ex leader dell'Italia dei Valori, che ne approfitta per tirare definitivamente una riga sulla sua esperienza precedente, parlando di un partito che "è come un figlio", ma un figlio che sta sbagliando, perché "certe scelte dei nuovi dirigenti non posso condividerle".


Di Pietro è pronto. "Sto rimettendo in moto la mia rete di contatti", dice. "Entro dicembre la squadra sarà pronta".

mader