venerdì 22 agosto 2014

CHIUDUNO (BG), IL SINDACO LEGHISTA SI RADDOPPIA LO STIPENDIO



Stefano Locatelli, primo cittadino leghista del comune di Chiuduno in provincia di Bergamo, lo scorso 7 agosto si è raddoppiato lo stipendio. Il 7 agosto, infatti, il consiglio comunale di Chiuduno ha approvato il bilancio previsionale 2014 che ratifica il raddoppio del suo stipendio: da 16.315 a 32.630 euro annui lordi, che mensilmente garantiranno al sindaco (anche in forma retroattiva, con l’aumento scattato dall’inizio dell’anno) circa 1.800 euro netti.



Secondo il sindaco in piena legalità, rispettando le tariffe ministeriali, bontà sua. Per far quadrare il bilancio del comune ha tolto  il sostegno agli alunni della scuola media per l’acquisto dei libri di testo. Nel bilancio approvato dalla maggioranza lo stanziamento di 30 mila euro viene ridotto a 9 mila.


“Si tratta di amministrare in maniera diversa il Comune. Non mi sembra giusto rinunciare all’indennità: tra l’altro non uso mai l’auto comunale e non chiedo nessun rimborso”, ha dichiarato.


Locatelli non è nuovo a questo tipo di iniziative. Nel 2011, quando era stato eletto (a soli 27 ani) aveva triplicato gli stipendi della propria giunta.


mader