lunedì 8 settembre 2014

GRILLO, NO IN TV: “I TG TI PRENDONO PER IL CULO”



Il leader dei 5 stelle ribadisce il suo no alla televisione e ordina ai suoi di non accendere la tv.

Nuovo attacco ai Media da parte di Beppe Grillo che sul blog se la prende in particolare con i telegiornali. 
 
Un telegiornale del servizio pubblico, come quello diretto dalla Berlinguer, dovrebbe riportare correttamente le informazioni di carattere politico, economico e sociale anziché fare propaganda spicciola ai partiti di governo". "Basterebbe la verità delle informazioni a fare da opposizione al governo e a rendere evidente la necessità di un'alternativa a chi affonda il paese. Il M5S - sottolinea Grillo - lavora in Parlamento e nelle amministrazioni, nelle tv occupate dai partiti e dai loro servi non ci veniamo. Il cittadino ha diritto a una tv pubblica senza partiti e servi, ci stiamo lavorando. Nel frattempo ci trovate in rete e nelle piazze di tutta Italia. I tg ti prendono per il culo, non guardarli" conclude.

Se l’opposizione non viene in tv, è difficile trovare un’alternativa al governo”. Bianca Berlinguer, direttrice del Tg3, alla platea “grillina” di Marina di Pietrasanta che le contestava l’informazione appiattita dei telegiornali.

mader