martedì 2 settembre 2014

BAGHERIA, IMMONDIZIA A 5 STELLE




Nonostante l’annunciata rivoluzione del neo sindaco grillino Patrizio Cinque, Bagheria alle porte di Palermo è sommersa dai rifiuti. Strade e marciapiedi totalmente coperti dal pattume che le  temperature estive rendono nauseabondi.

Mentre a Bagheria l’immondizia continua a prosperare il Movimento 5 Stelle, primo partito della città, “sta continuando la sua attività di monitoraggio…”. Chi si aspettava soluzioni immediate deve pazientare. Forse ci sarà un referendum, così una decina di grillini si esprimeranno in “rete” e a maggioranza decidere se continuare ad accumulare rifiuti o portarli da un’altra parte.
In questa situazione, Sergio Picciurro, preside della scuola “Tommaso Aiello” ha annunciato: “In queste condizioni non posso aprire la scuola ai ragazzini”.



Intanto cominciano i primi incendi “spontanei” e in una lettera al primo cittadino qualcuno ha individuato la soluzione: “Caro Sindaco di Bagheria ecco come può risolvere il problema della spazzatura. Dopo 20 giorni che non vengono a raccogliere la spazzatura qualcuno a pensato bene di dargli fuoco. La colpa è del Sindaco che fa solo chiacchiere. La gente si e stancata e questo è il risultato”.
 

mader