domenica 10 agosto 2014

GRILLO TENTÒ DI REGISTRARE IL MARCHIO “DIO”



Beppe Grillo ha provato a brevettare Dio, ma non ci è riuscito. La domanda è stata respinta.

Il 24 marzo del 2003, Grillo chiese all’Ufficio Brevetti la registrazione della parola “DIO”.

Chiunque può verificarlo recandosi sul sito governativo dove si effettuano le interrogazioni sui brevetti: http://www.uibm.gov.it/uibm/dati/stampa_elenco_info.aspx?load=info_stampCode&id=687830&table=TradeMark

Ovviamente, non ci è riuscito perché la domanda è stata respinta. La scoperta è stata fatta dal blogger, Vincenzo Barbagallo.

Il brevetto del logo “Dio” è stato tentato sotto due voci: la prima è «servizi personali e sociali per il soddisfacimento di bisogni personali»; la seconda  «servizi medici, servizi per l’agricoltura, orticultura, silvicoltura».

Forse prima di fondare Cinquestelle, Grillo aveva pensato di dare una scalatina al Vaticano…

Chissà.

mader

Vincenzo Barbagallo per altravoceilblog