giovedì 31 luglio 2014

QUANTO HANNO GUADAGNATO I PARLAMENTARI GRILLINI

Fino al 28 luglio sono 27 su 144 i parlamentari (40 senatori e 104 deputati) del Movimento 5 Stelle che hanno pubblicato sui siti delle relative Camere di appartenenza le dichiarazioni dei redditi relative all’anno 1013. Tra costoro, sette sono passati da una dichiarazione dei redditi a zero euro per l’anno 2012 agli oltre 70mila euro guadagnati come politici nel primo anno di legislatura. 
Dalla lettura dei dati resi pubblici fino ad oggi emerge che il grillino più ricco è il senatore Luigi Gaetti che nel 2012 aveva un reddito di circa 108 mila euro e che nel suo primo anno da senatore è arrivato a circa 113 mila euro. Segue la senatrice Paola Taverna che è passata dai 16413 euro del 2012 agli 88209 euro del primo anno a Palazzo Madama.

Colpisce che due dei capigruppo pentastellati, Vito Petrocelli al Senato e Giuseppe Brescia alla Camera nell’anno precedente alla loro elezione avessero un reddito pari a zero, ma fortunatamente per loro nel 2013 hanno guadagnato rispettivamente 81488 e 82350 euro. Oltre a loro due, altri 5 parlamentari grillini dichiaravano 0 euro nell’anno precedente all’arrivo in Parlamento, tra cui spicca il presidente della Commissione di Vigilanza sulla Rai, Roberto Fico, il quale nel 2013 ha guadagnato 78229 euro. Seguono la segretaria della Camera, Claudia Mannino che nel 2013 ha dichiarato 85 mila euro, e i deputati; Salvatore Micillo, Giuseppe L’Abbate e Vittorio Ferraresi che nel 2013 hanno dichiarato tutti circa 78 mila euro. Singolare è il caso del senatore Giuseppe Vacciano che nel 2012 dichiarava 61mila euro, mentre nel primo anno da politico ne ha guadagnati 62 mila.  La senatrice Michela Montevecchi è passata dal dichiarare circa 5000 euro nel 2012 a poco più di 80 mila l’anno successivo. Maria Elena Spadoni, invece, nel suo primo anno da deputata ha dichiarato poco più di 80 mila euro, con una bella progressione rispetto ai 9500 euro del 2012. Stesso discorso per Arianna Spessotto e Michele Dell’Orco i quali nel 2012 guadagnarono, rispettivamente, 10mila e 11mila euro ma che sono aumentati nel 2013 fino ad arrivare a 79 mila e 81 mila euro.  Anche il deputato Claudio Cominardi è passato da una dichiarazione dei redditi da 11mila euro, prima di essere eletto in Parlamento, ad una da circa 80 mila nel primo anno di legislatura.

Francesca Businarolo è passata dai 12650 euro del 2012 ai 78 mila dell’anno seguente. I senatori Gianluca Castaldi e Marco Scibona hanno visto invece crescere rispettivamente i loro redditi da 16 mila e 27 mila del 2012 agli 84 mila e 81 mila dell’anno successivo. Massimiliano Bernini è passato da poco meno di 14mila euro, di due anni fa, a quasi 84mila euro lo scorso anno. Filippo Gallinella, Roberta Lombardi e Loredana Lupo che nel 2012 dichiararono 22mila euro ciascuno, nel primo anno in Parlamento hanno guadagnato; 80mila euro il primo, 83 mila la seconda e 85 mila l’ultimo.  Davide Tripiedi, l’ultimo anno prima di essere eletto dichiarava 16771 euro, mentre il suo collega Riccardo Fraccaro 16800, ma grazie al cielo sono entrati alla Camera e lo scorso esercizio hanno dichiarato rispettivamente 81 mila e 87 mila euro. Manlio Di Stefano, Luigi Gallo e Ferdinando Alberti che nei 12 mesi precedenti il loro arrivo a Montecitorio avevano dichiarato 24 mila, 29 mila e 17 mila euro, hanno archiviato il 2013 con un imponibile di 83 mila euro il primo, 78 mila il secondo e 83 il terzo. 

mader