mercoledì 30 luglio 2014

CASALEGGIO, IL VOTO DA SUPERPROFITTI



Gianroberto Casaleggio, “guru” del Movimento 5 Stelle, festeggia un anno a fianco di Beppe Grillo contraddistinto da un boom di ricavi e profitti e dall’incasso di un lauto dividendo.


La sua società di consulenza Casaleggio Associati, basata a Milano, ha chiuso infatti il 2013 – anno del successo dei grillini, al lorpo debutto, nelle elezioni politiche – con ricavi saliti a oltre 2 milioni di euro dagli 1,3 milioni dell’anno prima, tanto che il profitto è schizzato anno su anno da poco più di 69 mila euro a oltre 255 mila euro.

L’assemblea della Casaleggio Associati svoltasi qualche giorno fa ha deciso di distribuire un dividendo di 245 mila euro. Casaleggio papà detiene il 30% della società di consulenza, quota identica la possiede il figlio Davide mentre Luca Eleuteri e Mario Bucchich hanno ciascuno il 20%.

Nello stato patrimoniale figurano crediti per 530 mila euro, liquidità per 120 mila euro e debiti per 376 mila euro.

mader