martedì 23 dicembre 2014

GRILLO ESCOGITA IL COMITATO D’APPELLO PER GLI ESPULSI



Dopo il direttorio, il Movimento 5 stelle si doterà di un nuovo organo, il Comitato di appello chiamato a pronunciarsi sulle espulsioni, e "sarà composto di tre membri, due nominati dall'assemblea mediante votazione in rete tra una rosa di cinque nominativi proposti dal consiglio direttivo dell'associazione MoVimento 5 Stelle ed uno dal consiglio direttivo dell'associazione medesima".

Il nuovo comitato di salute pubblica del grilliamo vigilerà sul comportamento degli adepti e controllerà "il venire meno dei requisiti di iscrizione stabiliti dal 'non statuto'; per violazione dei doveri previsti dall'articolo 1 del presente regolamento; se eletti ad una carica elettiva, anche per violazione degli obblighi assunti all'atto di accettazione della candidatura".


Sarà quindi la cosiddetta democrazia della rete degli iscritti al suo blog a decidere. 

Paradossale è però la svolta di Grillo e Casaleggio: i più combattivi e risoluti "teorici" di un antisistema opposto al sistema politico, si mettono ora a sistematizzare la loro creatura per non pagare solo loro lo scotto di espulsioni ormai divenute impopolari.

mader